Sentenza Cassazione: il controllo e il monitoraggio degli alberi spetta al comune

Una recente sentenza della Cassazione del 2 settembre 2020 (sentenza 27540) ha stabilito che il controllo e il monitoraggio degli alberi spetta al comune, anche se a realizzarlo è una ditta esterna.

Risponde dunque di omicidio colposo il responsabile del settore verde pubblico dell’ente locale, in caso di caduta di un albero che provoca la morte di un ciclista: la “delega” ad una società per curare il verde non esonera il Comune dagli obblighi di controllo e monitoraggio, propedeutici a mettere in sicurezza gli alberi, la cui caduta non può essere liquidata come una “fatalità”.

Per la Cassazione il Comune deve mettere in atto «una più ampia e lungimirante programmazione di interventi preventivi». L’unica strada per evitare, con efficacia, eventi dannosi.

Tratto da articolo su Il Sole 24 ore:

https://www.ilsole24ore.com/art/caduta-alberi-servizio-appaltato-non-salva-dall-omicidio-colposo-dirigente-comune-ADvV8it

Link alla sentenza:
http://www.italgiure.giustizia.it/xway/application/nif/clean/hc.dll?verbo=attach&db=snpen&id=./20201005/snpen@sF0@a2020@n27540@tS.clean.pdf

Lascia un commento