L’Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini è stata fondata per volontà dei Direttori dei Servizi Giardini di alcune città tra le quali Roma, Firenze, Torino, Genova. E’ datato 27 marzo 1955 il primo statuto approvato. Il 29 gennaio 1982 viene registrato l’atto costitutivo alla presenza dei direttori e tecnici delle città di Roma, Torino, Milano, Genova, Caltagirone. Negli anni successivi aderiscono all’associazione direttori e tecnici di innumerevoli città grandi e piccole fino a raggiungere l’attuale numero di circa 350 soci.

L’associazione organizza importanti convegni a livello locale, nazionale e internazionale trai quali i convegni e seminari dal titolo “L’albero in città” tenutisi in varie sedi italiane, è presente alle principali mostre e fiere nazionali ed internazionali, partecipa alla giuria di importanti premi nazionali come il Premio “La città per il verde”, promuove la cultura del fiore e del giardino attraverso la presenza dei soci alle più importanti manifestazioni floreali nazionali ed internazionali.

I Direttori e Tecnici dei Pubblici Giardini oggi, come in passato, intendono promuovere lo sviluppo del verde pubblico favorendo la collaborazione tra i tecnici che operano in questo delicato settore.

Statuto

ret  Scarica PDF

articolo 2

A – L’Associazione si prefigge i seguenti scopi sociali:

1) contribuire direttamente o indirettamente alla salvaguardia ed al miglioramento del verde pubblico:

2) tutelare e valorizzare le figure professionali addette al settore del verde pubblico operanti nell’ambito di Enti Pubblici:

3) curare l’aggiornamento tecnico-professionale dei soci;

4) promuovere la divulgazione del settore del verde pubblico in ogni sua forma;

5) sensibilizzare le Pubbliche Amministrazioni alle problematiche del settore, al fine di favorire l’adozione delle soluzioni tecniche approvate dall’Associazione.

B – Ai fini del raggiungimento dei propri scopi sociali, l’Associazione si propone di:

1) promuovere incontri, convegni, mostre e manifestazioni varie sulle tematiche inerenti il settore, anche su suggerimento dei singoli Soci;

2) organizzare e favorire Seminari e Corsi di aggiornamento tecnico-professionale diretti al personale tecnico ed operativo assegnato al settore;

3) promuovere azioni di intervento presso gli Enti locali e le Amministrazioni Pubbliche per una corretta gestione del settore e dei finanziamenti ad esso correlati;

4) aderire ad Associazioni analoghe, anche di altre Nazioni, che perseguono gli stessi obiettivi.

L’obiettivo fondamentale è dunque quello di mantenere un costante collegamento fra colleghi che si occupano della progettazione e gestione del verde pubblico, in qualità di dipendenti di Enti pubblici, Aziende municipalizzate o speciali, Società e Consorzi di Servizi, ecc.

L’esperienza del singolo torna a vantaggio di tutti, per una continuativa crescita professionale che consenta di operare al meglio a favore del verde e di chi ne fruisce.

L’Associazione è strutturata in Delegazioni regionali; il Direttivo nazionale è costituito dal Presidente, dal Segretario, dal Tesoriere e dai Delegati regionali