Il comune di Verona premiato per la mappatura on-line del verde pubblico

Verona, città rappresentata nella nostra associazione da diversi soci, è stata premiata da Legambiente tra le Best practices 2019, per la sua mappatura on-line del verde pubblico.

Il progetto scaligero è stato premiato a Mantova durante la presentazione nazionale dei risultati della classifica “Ecosistema urbano”, realizzata da Legambiente, Ambiente Italia e Il Sole 24 Ore.

Il “catasto del verde” ha permesso di mappare 4 milioni e 836 mila metri quadri, suddivisi in 1573 aree e 19 categorie: dai giardini, agli impianti sportivi, dagli orti, alle aree cani. Ogni elemento è stato censito, georeferenziato, fotografato e messo a disposizione di cittadini e professionisti.

Il catasto del verde di Verona, al termine di un lungo e complesso lavoro di analisi, è open data da agosto 2019. Il Comune veneto è tra i primi ad avere uno strumento così avanzato per monitorare e tutelare gli spazi verdi.

Consultando la mappa sul geoportale di Verona si possono ad esempio avere informazioni sulla superficie di uno spazio,
sapere a chi compete la manutenzione (settore giardini, Amia, società sportive, associazioni), i tipi di piante presenti. Oltre al catasto green, peraltro, Verona ha georeferenziato tanti altri dati di pubblica utilità, come i piani di zonizzazione acustica o di assetto del territorio.

Per consultarlo, basta cliccare qui, o accedere inserendo in qualsiasi motore di ricerca le parole “mappe Comune Verona”, e successivamente scegliere la mappa “Parchi, Giardini e Aree Verdi”: appariranno tutte le zone censite

Lascia un commento