Il pirodiserbo nelle aree urbane

La tecnica del controllo delle erbe infestanti per mezzo del fuoco è nata e si è sviluppata negli Stati Uniti, dove, nell’anno 1852 John Craig. di Columbia (Arkansas) usò per la prima volta un apparecchio per il pirodiserbo , brevettato appositamente.
Pur tuttavia lo sviluppo delle apparecchiature per il pirodiserbo e la definizione della metodologia di impiego delle stesse divennero popolari solamente ai primi anni del decennio 1940/50.
Purtroppo questo nuovo metodo non fu accettato dalla maggior parte degli agricoltori per gli elevati costi (fino al 1943 tutti i bruciatori avevano in comune il tipo di combustibile che poteva essere benzina o petrolio); la situazione si modificò radicalmente quando vennero resi disponibili grandi quantità di gas di petrolio liquefatto ( G.P.L. ) a costi notevolmente più bassi.
Nel 1947 si arrivò alla progettazione e realizzazione di apparecchiature che usavano gas butano , provviste di bruciatori che riuscivano a produrre una fiamma di forma e dimensione stabile. Queste innovazioni riscontrarono immediatamente il consenso generale e già nel 1964 si stimava che fossero in uso, nei soli Stati Uniti, più di 15.000 di tali apparecchiature. Analizzando le ricerche che si svilupparono in Europa, si può constatare che le stesse seguirono di pari passo quelle americane.

Pirodiserbo nelle aree urbane

Lascia un commento