La pineta litoranea di Pinarella di Cervia: primi risultati di uno studio per la salvaguardia dal fenomeno della subsidenza

L’area di studio, compresa in una riserva naturale statale, è una pineta impiantata a scopi di protezione dell’abitato negli anni ’50 che si estende per circa 24 ha in parte già in disponibilità del Comune di Cervia in forza della concessione rilasciata dal Ministero delle Politiche Agrarie e Forestali per la sola esecuzione dei lavori di miglioramento forestale.
Come evidenziato nel Piano Particolareggiato dell’Arenile del 1995 e nello Studio redatto nel 1998 dal Prof. Bagnaresi, docente di Selvicoltura presso il Dipartimento di Colture Arboree dell’Università di Bologna sul recupero della Pineta di Pinarella, la pineta è distinta in tre fasce vegetazionali differenziate che si sviluppano parallelamente alla linea di costa che si possono rilevare nella Carta Vegetazionale allegata. In particolare è presente una fascia di protezione dal vento posta verso mare realizzata rinfittimenti con specie resistenti al vento (tamerici, olivelli, filliree, ginepri comuni) al fine di meglio proteggere la vegetazione retrostante peraltro già in crisi per diverse cause (estraneità all’ambiente pedo-climatico, eccessiva fittezza, ristagni idrici).

Scarica il documento completo:

sintesi studio pineta pinarella

Lascia un commento